wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Regioni

Descrizioni dettagliate di tutte le denominazioni d'Europa con vitigni, tradizioni e disciplinari di produzione.

Descrizione di Catalunya

Una delle 17 regioni (Cataluña spagnola, Catalunya catalana) nel nord-est della Spagna, che comprende le quattro province di Barcellona, Gerona, Lérida e Tarragona. Si trova sul bordo nord-occidentale del Mar Mediterraneo e copre 32.000 km². La zona ha avuto una storia molto movimentata, con l'arrivo dei greci nel 6° secolo a.C., poi i cartaginesi e infine i romani nel 200 a.C. I vini dell'odierna zona DO Alella li bevevano già i Cesari romani. La capitale Barcellona era già nell'antichità un importante porto commerciale. Nel VI secolo dopo Cristo arrivarono gli Alani e i Visigoti, da cui deriva il nome (Gotalonien = paese gotico). Poi nell'VIII secolo i Mori conquistarono la zona. Furono espulsi dall'imperatore Carlo Magno (742-814), che incorporò la zona al suo impero.

Verso la fine del IX secolo, le Marche spagnole dell'impero franco ottennero un'indipendenza de facto sotto i conti di Barcellona. Nel XII secolo, l'Aragona e la Catalogna furono unite per formare un regno separato di Aragona (una regione con questo nome confina oggi a ovest). Infine, l'indipendenza fu persa, nell'anno 1479, il regno fu fuso insieme alla Castiglia (le attuali regioni Castiglia-La Mancia e Castiglia-León) all'impero totale spagnolo. Fino al XX secolo, tuttavia, la Catalogna tentò più volte, senza successo, di imporre un governo speciale. La Catalogna è ufficialmente bilingue; il catalano è parlato anche nel Roussillon francese e nelle isole Baleari.

Il trionfo dello spumante iniziò qui negli anni 1870, quando Josép Raventós produsse il primo spumante spagnolo nel Penedès con il metodo dello champagne e gettò le basi per la cantina Codorníu. L'azienda Torres, fondata nel 1870, ha stabilito ulteriori standard. Fu soprattutto attraverso queste due bodegas che fu fondata la viticoltura moderna della Spagna. Fino agli anni 50, i vini tradizionali catalani erano i rancios, vini dolci fortificati e, naturalmente, il cava. La Catalogna ha anche un ruolo importante nella produzione di tappi di sughero. Il clima è fortemente influenzato dal vicino Mar Mediterraneo, la fascia costiera è temperata con abbondanti precipitazioni, nell'interno è più caldo e secco.

Predominano le varietà locali di vino rosso Garnacha Tinta, Tempranillo e Monastrell, così come le varietà di vino bianco Macabeo, Parellada e Xarello. Sempre più spesso, tuttavia, vengono spinte le varietà internazionali come il Cabernet Sauvignon e lo Chardonnay. Le zone DO sono Alella, Ampurdán-Costa Brava, Catalunya, Cava, Conca de Barberà, Costers del Segre, Montsant, Penedès, Pla de Bages, Priorato (DOCa), Tarragona e Terra Alta. Le isole Baleari, con l'isola principale di Maiorca, a poco meno di 200 chilometri dalla costa, hanno sempre avuto forti legami storici con la Catalogna e hanno anche molto in comune in termini di viticoltura.

In questa sezione trovi
attualmente 154,797 Vini e 24,128 produttori, di cui 2,472 produttori classificati.
Sistema di valutazione Fonti d'acquisto Campioni per la degustazione Palinsesto editoriale

Eventi nelle tue vicinanze