wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Regioni

Descrizioni dettagliate di tutte le denominazioni d'Europa con vitigni, tradizioni e disciplinari di produzione.

Spiacente, nessuna mappa regionale disponibile per P.D.O. Santorini (O.P.A.P.) / Σαντορίνη
P.D.O. Santorini (O.P.A.P.) / Σαντορίνη

Descrizione di P.D.O. Santorini (O.P.A.P.) / Σαντορίνη

L'arcipelago greco di circa 90 km² (anche Sandorini o Santorini) è il più meridionale del gruppo delle Cicladi e si trova nel Mar Egeo a circa 100 km a nord di Creta. L'isola principale a forma di mezzaluna si chiama Thira e forma un calderone con le due piccole isole opposte Aspronisi (0,14 km²) e Thirasia (9 km²). L'isola a forma di anello è stata formata da una violenta esplosione vulcanica intorno al 1500 a.C., che ha distrutto la cultura minoica (cultura dell'età del bronzo di Creta). Dall'inizio del XIII alla fine del XVI secolo, l'isola fu fortemente sotto l'influenza di Venezia, il che portò allo sviluppo di una significativa cultura viticola. A quel tempo si chiamava Santorini in onore di Santa Irene. I vini dolci, forti di alcol, erano particolarmente apprezzati per la loro conservabilità e trasportabilità e venivano spediti in molti paesi europei attraverso la città portuale di Monemvasia (Peloponneso) in quel periodo. Anche se l'isola fu conquistata dai turchi nel 1579, non c'erano restrizioni alla viticoltura. Il dominio ottomano durò fino alla rivoluzione greca del 1821.

Santorin - Karte

L'estate è calda, secca e quasi senza pioggia, l'inverno mite con poche ma abbondanti piogge. Intorno al 1950, c'erano ancora 4.800 ettari di vigneti, ma questi si sono ridotti a circa 1.200 ettari a causa del boom edilizio. Circa 30 vitigni autoctoni sono coltivati su un terreno prevalentemente vulcanico, ideale per la viticoltura. Il terreno poroso ha una buona capacità di ritenzione dell'acqua. Nel materiale morbido sono stati creati numerosi canavas (grotte), che sono spesso utilizzati come cantine. Le viti sono coltivate senza radici perché l'isola è stata risparmiata dalla fillossera. Le varietà di vino bianco sono coltivate all'80%. L'Assyrtiko domina con il 90%, seguito da Aïdani Aspro e Athiri Aspro. I tre sono approvati per i vini POP. Le varietà di vino rosso più importanti sono Mandilaria, Mavrotragano e Athiri Mavro. Le viti sono allevate basse nel forma di allevamento Kouloura in forma di corone per proteggere l'uva che cresce all'interno dai forti venti sabbiosi. Le rese sono relativamente basse e i vini raggiungono alti livelli di acidità.

Santorini - Rebflächen mit dem typischen Erziehungssystem Kouloura

L'isola principale di Santorini e la piccola isola di Thirasia sono state dichiarate denominazioni nel 1972. C'è un vino bianco classificato come POP in secco e dolce, miscelato dalle varietà Assyrtiko (almeno 75%), e Aïdani Aspro e Athiri (massimo 25%). La versione dolce chiamata Vinsanto, fatta con uva secca, ha una tradizione antica qui. Questo vino dolce servì probabilmente come modello per il Vin Santo italiano. Una specialità è il vino bianco secco "Nykteri" (lavoro notturno), il cui nome si riferisce alla vendemmia che non avviene fino al tramonto e al lavoro che non finisce fino alle prime ore del mattino. Viene invecchiato in botti di legno e conservato per diversi anni. I vini secchi di campagna sono chiamati "brousko" (dall'italiano brusco = grossolano, aspro). Per questo, diverse varietà di vino bianco raccolte in un periodo di tempo più lungo sono conservate in tini aperti per un tempo più lungo, il che porta a processi ossidativi. Dopo la pressatura, il mosto fermenta in un vino brunastro, ricco di alcol e tannini, con un carattere rustico.

Erziehungsform Kouloura

I produttori noti sono Antoniou, Argyros, Avantis, Boutari, Gaia, Gavalas, Hatzidakis, Koutsoyiannopoulos Volcan Wines (con un museo integrato che mostra la storia vinicola dell'isola dal 1660 al 1970), Roussos, Santo Wines (una cooperativa di viticoltori a cui circa 1.000 coltivatori consegnano le uve), Domaine Sigalas, Venetsanos e VSV.

Mappa della Grecia: di Pitichinaccio - opera propria, CC BY 3.0, Link
a cura di Norbert F. J. Tischelmayer 2/2018

In questa sezione trovi
attualmente 155,603 Vini e 24,336 produttori, di cui 2,519 produttori classificati.
Sistema di valutazione Find&Buy Campioni per la degustazione Palinsesto editoriale

Eventi nelle tue vicinanze