wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Regioni

Descrizioni dettagliate di tutte le denominazioni d'Europa con vitigni, tradizioni e disciplinari di produzione.

Spiacente, nessuna mappa regionale disponibile per Alsace AOC
Alsace AOC

Descrizione di Alsace AOC

Nome della regione vinicola francese dell'Alsazia. Alsace (o Vin d'Alsace) è anche il nome della denominazione completa della regione. Le altre due AOC sono Alsace Grand Cru e, per i vini spumanti, Crémant d'Alsace. Questi vini rappresentano circa il 75% della produzione. La maggior parte sono vini varietali fatti con il 100% di una varietà indicata sull'etichetta. Se manca questa indicazione, allora si tratta di una cuvée di varietà diverse. La denominazione AOC consiste nell'Alsazia e nel nome della varietà o del tipo di vino che segue, per esempio "Alsace Riesling". La resa è limitata a un massimo di 80 hl, per il Pinot Noir a 75 hl/hab.

Karte von Alsace
Da Domenico-de-ga dal Wikipedia, CC BY-SA 3.0, Link

Auxerrois: Il nome di questa varietà non appare sull'etichetta. Tuttavia, l'Auxerrois è una di quelle varietà che possono essere utilizzate insieme nell'AOC "Alsace Pinot Blanc".

Chasselas o Gutedel: Ci sono le varietà bianca e rosata. All'inizio degli anni '60, la varietà rappresentava ancora il 40% del totale, ma oggi rappresenta solo l'1%.

Clevner o Klevner: il Pinot Bianco è solitamente commercializzato con questo nome.

Edelzwicker (anche Gentil): una cuvée.

Gewurztraminer (Gewürztraminer): Questa varietà occupa circa il 18% della superficie del vigneto. Il vino può anche essere vinificato come "VendangeTardive"(vendemmia tardiva) e "Sélection de Grains Nobles" (da bacche nobili marce).

Klevener de Heiligenstein: da Savagnin Rose.

Muscat: Si possono usare le varietà bianche e rosate della varietà Muscat Blanc, conosciuta qui come Muscat d'Alsace. È ammessa anche la varietà Muscat Ottonel. Il vino può anche essere vinificato come "Vendange Tardive" (vendemmia tardiva) e "Sélection de Grains Nobles" (da bacche nobili marce).

Pinot: Questo non denota una singola varietà di uva, ma il Pinot Bianco, il Pinot Grigio, il Pinot Nero (pressato bianco) e l'Auxerrois possono essere usati per questo scopo. Nella maggior parte dei casi, il vino è una miscela di Pinot Bianco e Auxerrois. Queste due varietà occupano il 21% della superficie del vigneto. Tuttavia, ci sono anche i monovitigni (tranne il Pinot grigio). In alternativa, si possono usare le denominazioni "Clevner" o "Klevner".

Pinot Gris: La vecchia denominazione Tokay-Pinot Gris è stata vietata dal 1993. La varietà occupa il 10% della superficie del vigneto con una tendenza in costante aumento. Il vino può anche essere vinificato come "Vendange Tardive" (vendemmia tardiva) e "Sélection de Grains Nobles" (da bacche nobili marce), a condizione che vengano rispettate le severe norme.

Pinot Noir: L'unica varietà di vino rosso ammessa, occupa il 9% della superficie del vigneto. In passato, era per lo più vinificato come rosé o bianco Blanc de noirs. Ora è anche sempre più vinificato come vino rosso. Sempre più viticoltori stanno sperimentando una macerazione più lunga, un invecchiamento più lungo in botti di legno e anche in barrique.

Riesling: Con il 23% della superficie viticola il vitigno più diffuso. Il vino può anche essere vinificato come "Vendange Tardive" (vendemmia tardiva) e "Sélection de Grains Nobles" (da bacche nobili marce).

Sylvaner (Silvaner): La varietà è ammessa nell'AOC Alsace, ma solo in un sito Crand Cru (Zotzenberg).

In questa sezione trovi
attualmente 148,982 Vini e 23,337 produttori, di cui 2,237 produttori classificati.
Sistema di valutazione Fonti d'acquisto Campioni per la degustazione

Eventi nelle tue vicinanze