wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Regioni

Descrizioni dettagliate di tutte le denominazioni d'Europa con vitigni, tradizioni e disciplinari di produzione.

Descrizione di Vaud

Cantone e regione vinicola con capitale Losanna nella Svizzera francese. I vigneti coprono circa 3.900 ettari di vigne. Gli inizi della viticoltura risalgono ai Romani. Nel Medioevo, un lavoro pionieristico è stato fatto dai Cistercensi, i cui monaci hanno scrupolosamente dissodato i ripidi pendii della maggior parte dei vigneti che esistono ancora oggi. Dal 1995, esiste un sistema AOC con vigneti Grand Cru. L'uso della denominazione Grand Cru è permesso in tutto il cantone, a condizione che i vini provengano da vigneti iscritti nello schedario viticolo e portino denominazioni come Clos (vigneto chiuso), Château (castello), Domaine (dominio viticolo) o Abbaye (abbazia monastica). Il cantone è diviso in quattro zone, una situata nella regione dei Tre Laghi e tre sul lago di Ginevra (Lac Léman):

Bonvillars

Questa denominazione comprende in realtà tre denominazioni, c'è Bonvillars con 195 ettari (con il noto comune di Champagne), Côtes de l'Orbe con 168 ettari - entrambi sul lago di Neuchâtel (Lac de Neuchâtel), e Vully sul lago di Murten (Lac de Morat) con 50 ettari. Tuttavia, sono per lo più indicati insieme come Bonvillars o, raramente, come Nord-Vaudois (Nord Vaadt) perché è la zona di coltivazione più a nord. Vully è speciale perché questa denominazione abbraccia i due cantoni di Friburgo (107 ettari) e Vaud (50 ettari). I viticoltori del Vully, tuttavia, si considerano come una regione vinicola comune, anche se c'è una frontiera cantonale con diversi regolamenti cantonali sul vino in mezzo. Tuttavia, la guida dei vini svizzeri conta solo Vully come parte della Regione dei Tre Laghi, ma Bonvillars e Côtes de l'Orbe come parte di Vaud.

Chablais

La denominazione copre 560 ettari di vigneti a nord-est del lago di Ginevra e lungo la riva destra del Rodano tra Martigny e Montreux fino al confine del cantone del Vallese. Il nome deriva da Caput Laci (fine del lago). Cinque comuni hanno lo status AOC e sono autorizzati a portare il nome sull'etichetta, questi sono Aigle (con il famoso museo del vino Château d'Aigle), Bex, Ollon, Villeneuve e Yvorne.

Montreux - Genfersee

Lavaux

La denominazione copre 830 ettari di vigneti tra Losanna e Montreux, sulla riva orientale del lago di Ginevra. È una delle più scenografiche della Svizzera. Dei 23 comuni, nove hanno lo status di AOC, alcuni con siti Grand Cru. Questi sono Calamin (Grand Cru), Chardonne, Dézaley (Grand Cru), Epesses, Lutry, Montreux, Saint Saphorin, Vevey e Vilette. Qui ci sono terrazze rocciose dai lati ripidi che salgono dal lago. I vigneti sui pendii estremamente ripidi vicino a Dézaley e intorno a Saint Saphorin furono piantati dai cistercensi del monastero di Hautcrèt Palézieux nel XII secolo. A metà del 2007, Lauvax è stata dichiarata patrimonio mondiale dall'UNESCO.

La Côte

Di gran lunga la più grande denominazione, La Côte copre 2.000 ettari di vigneti e si estende a nord-ovest del lago di Ginevra da Losanna a poco fuori Ginevra. Anche qui, i monaci cistercensi dei tre monasteri di Oujon, Romainmoêtier e Bonzmont hanno piantato dei vigneti. La zona contribuisce per un totale del 40% alla produzione di vino. Dodici comuni hanno lo status di Grand Cru, questi sono Aubonne, Begnins, Bursinel, Côte de Vincy, Féchy, Luins, Mont-sur-Rolle, Morges (area più grande), Nyon, Perroy, Tartegnin e Vinzel.

Varietà di uva

Circa il 70% della superficie del vigneto è coperto da Chasselas, che qui è chiamato Perlan. I vini fatti con questa varietà sono chiamati Dorin o, per i prodotti di punta, Terravin. I vitigni rossi occupano circa un quarto, soprattutto il Pinot Noir con il 15% e il Gamay con il 12%. Questi sono spesso mescolati tra loro, ma sono anche vinificati come singoli vitigni. Il vino rosso di marca corrispondente a Dôle nel cantone del Vallese si chiama qui Salvagnin. Le varietà classiche Auxerrois, Charmont, Diolinoir, Gewürztraminer, Merlot, Muscat Blanc, Pinot Bianco, Pinot Grigio, Silvaner (qui Johannisberg), Plant Robert e Syrah sono ancora presenti in piccole quantità, così come molte nuove varietà come Divico, Doral, Galotta, Garanoir, Gamaret, Mara e Servagnin.

Vini e produttori

Un patrimonio tradizionale della regione viticola di Vaud è la bottiglia di vino da 0,7 litri. L'evento più importante nel mondo del vino svizzero è la "Fête des Vignerons" nella città di Vevey, sulla riva nord del lago di Ginevra. L'evento risale al XVII secolo, con tutti i viticoltori che celebrano il loro lavoro nella vigna. Si tiene solo ogni 25 anni, l'ultimo è stato nell'agosto 1999. Vicino alla capitale Nyon, sulle rive del lago di Ginevra, si trova l'istituto di ricerca Changins per la protezione delle piante. I migliori vini del cantone ricevono il sigillo "Lauriers d'Or Terravin" secondo criteri rigorosi. I produttori noti sono Association Viticole d'Ollon, Association Viticole d'Yvorne, Badoux, Bolle, Bovard, Cave de la Côte Uvavins, Dubois Fils, Hammel, Les Frères Dubois, Massy, Obrist, Schenk, Société Vinicole de Bex e Testuz.

In questa sezione trovi
attualmente 155,603 Vini e 24,336 produttori, di cui 2,519 produttori classificati.
Sistema di valutazione Find&Buy Campioni per la degustazione Palinsesto editoriale

Eventi nelle tue vicinanze