wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Regioni

Descrizioni dettagliate di tutte le denominazioni d'Europa con vitigni, tradizioni e disciplinari di produzione.

Descrizione di Serbia

La viticoltura in Serbia risale all'antichità ed era già influenzata dai Traci e dai Greci prima della svolta del tempo. Dopo che l'imperatore Domiziano (51-96) vietò la coltivazione della vite fuori dagli Appennini nelle province romane nel 92 d.C., fu reintrodotta dall'imperatore Probo (232-282). Le prime viti furono probabilmente piantate sui pendii di Fruška Gora in Syrmia (in Vojvodina), come indicato da alcuni reperti archeologici. Tra le altre cose, un mosaico del dio del vino Dioniso ricoperto di viteè stato trovato nel complesso del palazzo di Romuliana dell'imperatore Galerio (250-311) vicino a Zaječar , nella Serbia orientale, che fu costruito come residenza di riposo. Tra il 12° e il 14° secolo, i monasteri serbo-ortodossi portarono una fiorente cultura del vino e successivamente acquisirono una grande importanza economica. Nel 1459 la Serbia fu finalmente conquistata dagli ottomani e rimase parte dell'impero ottomano fino al 1804. Durante questo periodo, il divieto islamico dell'alcol ha portato a un declino della viticoltura.

Serbien - Karte und Weingarten in der Vojvodina

La viticoltura nei tempi moderni

Dopo la seconda guerra mondiale (1939-1945) ci fu una ripresa nell'era comunista sotto Josip Broz Tito (1892-1980) in quella che allora era la Jugoslavia. L'area totale a quel tempo era di 250.000 ettari. Tuttavia, sono stati prodotti principalmente semplici vini di massa. Tra gli altri, questo era il dolce Amselfelder (oggi Kosovo). A quel tempo, la Serbia era di gran lunga il più grande e importante paese vinicolo dello stato jugoslavo. Negli anni 1990, lo stato è stato fortemente ridotto dall'indipendenza degli ex stati federali a causa di eventi bellici. Nel 2003, i quattro ex stati costituenti Bosnia-Erzegovina, Croazia, Macedonia settentrionale e Slovenia hanno ottenuto l'indipendenza e il territorio rimanente è stato rinominato Serbia-Montenegro. Dopo un referendum nel 2006, anche il Montenegro divenne finalmente indipendente e il resto fu rinominato Serbia. La provincia meridionale del Kosovo si è proclamata indipendente nel 2008. La struttura della viticoltura è cambiata considerevolmente di conseguenza. Nella Serbia centrale (Centralna Srbija) non ci sono stati quasi conflitti armati, per cui i vigneti qui sono rimasti in gran parte indenni, a differenza degli altri stati costituenti.

Regioni vinicole

Questi si trovano principalmente lungo i fiumi Danubio, Morava e Timok vicino ai confini con la Romania e la Bulgaria. La Serbia è divisa in cinque regioni viticole. Questi sono Timok nella Krajina con Negotin e Knjaževac al confine rumeno (principalmente vino rosso), Sumadija-Velika Morava a sud di Belgrado (principalmente vino bianco), Zapadna-Morava sul corso superiore del fiume Morava, Juzna-Morava con Vranje a sud (i vini rossi di migliore qualità) e Pocerina-Podgora a est di Belgrado. Il clima continentale è caratterizzato da inverni freddi ed estati da calde a calde.

Elenco delle varietà di uva

La superficie vitata copre circa 55.000 ettari. Il volume di produzione del vino è di circa 2,3 milioni di ettolitri. L'indice dei vitigni nel 2016 (statistiche Kym Anderson):

Varietà d'uva

Colore

Sinonimi o nome serbo

Ettaro

Cabernet Sauvignon rosso - 2.111
Welschriesling bianco Graševina 2.037
Merlot rosso - 1.968
Chardonnay bianco - 1.455
Riesling bianco - 1.361
Prokupac rosso Nikodimka, Nisevka, Rskavac 916
Sauvignon Blanc bianco - 741
Blaufränkisch rosso - 727
Pinot Nero rosso - 633
Moscato d'Amburgo rosso Muscat Amburgo Crni 624
Župlyanka bianco Sura Lisicina 255
Dimyat bianco Smederevka 192
Moscato Ottonel bianco - 183
Gewürztraminer / Traminer bianco Traminac Crveni 142
Muscat Fleur d'Oranger bianco - 116
Pinot grigio bianco - 112
Marselan rosso - 84
Cabernet Franc rosso - 79
Afus Ali bianco - 73
Pamid rosso - 67
Rkatsiteli bianco - 60
Victoria bianco - 55
Gamay rosso Gamay Noir 54
Morava bianco - 34
Moscato bianco bianco Tamjanika 31
Kadarka rosso Skadarka 15
Muscat Dr. Hogg bianco Muscat 14
Vranac rosso Vranac crmnichki 3
Cardinale rosso - 3
Panonia bianco - 2
Cosmopolita bianco - 1
Krstač bianco Bijeli Krstač ?
Začinak rosso Krajinsko Crno, Negotinsko Crno ?
Žilavka bianco Mostarska Žilavka ?

Mappa: Goruma
Vigneti: di Saskafotosaska - Opera propria, CC BY-SA 3.0, Link

In questa sezione trovi
attualmente 153,800 Vini e 24,043 produttori, di cui 2,416 produttori classificati.
Sistema di valutazione Fonti d'acquisto Campioni per la degustazione Palinsesto editoriale

Eventi nelle tue vicinanze