wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Regioni

Descrizioni dettagliate di tutte le denominazioni d'Europa con vitigni, tradizioni e disciplinari di produzione.

Zone di produzione in Mosella 5 growing regions

Descrizione di Mosella

La zona di coltivazione si trova in Renania-Palatinato e in piccola parte anche in Saarland in Germania. Il fiume Mosella si snoda da Treviri a Coblenza per 237 km, ma la distanza in linea d'aria è di soli 96 km. I vigneti coprono 8.798 ettari di vigne, che si estendono lungo la Mosella dalle sue sorgenti nelle montagne dei Vosgi al confine con il Lussemburgo fino alla sua confluenza con il Reno a Coblenza, così come lungo i suoi due affluenti, il Saar e il Ruwer. Questi tre fiumi hanno dato alla regione vinicola il vecchio nome Mosel-Saar-Ruwer, che era valido fino al 2007. I vigneti più antichi della Germania si trovano sull'alta Mosella. I Romani coltivavano la vite qui già nel 1° secolo a.C. e fondarono la città di Augusta Treverorum, l'attuale Trier, nel 15 a.C. A Piesport ed Erden si possono ancora vedere resti di vecchie presse romane. La nave del vino di Neumagen indica anche la cultura romana del vino. I due poeti romani Ausonius (310-395) e Venantius Fortunatus (530-610) descrissero la bellezza del paesaggio durante i viaggi in barca sulla Mosella. Nel Medioevo, l'ordine benedettino possedeva molti vigneti lungo le rive dei tre fiumi, come testimoniato da molti nomi di vigneti individuali

Blick von der Lage Calmont über die Gemeinde Bremm und das gegenüberliegende Moselufer

Dopo aver occupato questa zona nel 1807, l'imperatore Napoleone (1769-1821) approvò una legge i cui effetti negativi si sentono ancora oggi. Al fine di prevenire la proprietà terriera su larga scala, ordinò la "Realteilung" (divisione reale), con la quale, in caso di eredità, la proprietà terriera doveva essere divisa equamente tra tutti i discendenti. Il risultato fu una frammentazione in innumerevoli unità di terra, spesso estremamente piccole. Al Congresso di Vienna del 1815, l'ex Elettorato di Treviri fu annesso allo stato prussiano. Di conseguenza, il governo reale prese diverse misure per migliorare la situazione economica dei viticoltori della Mosella. Tra questi, la classificazione prussiana dei vigneti, la fondazione dell'associazione dei viticoltori e l'istituzione di tre domini viticoli sulla Mosella e sulla Saar, che inaugurarono un'epoca d'oro della viticoltura della Mosella. Questo continuò la tradizione del grande amante del vino, il re Federico il Grande (1712-1786), che fece piantare un vigneto sul versante meridionale del Klausberg nel parco di Sanssouci a Potsdam già nel 1769.

Clima e suolo

La zona di coltivazione appartiene alle zone climatiche più calde della Germania. La Mosella, come tutti i corpi d 'acqua, esercita un'influenza positiva o crea le condizioni per questo formando i pendii delle valli. La viticoltura beneficia della combinazione ideale di pendii ripidi e soleggiati, di terreni di ardesia che riflettono il sole e di precipitazioni ottimali. In alcuni pendii ripidi, la coltivazione è possibile solo utilizzando attrezzature speciali e trasportatori monorotaia. Calmont è uno dei vigneti più ripidi del mondo con una pendenza fino a 68°. Grazie all'accumulo di calore, le gelate sono in gran parte evitate. Ci sono solo leggere fluttuazioni di temperatura. Di regola, ci sono estati piacevolmente calde e inverni solo moderatamente freddi. I suoli sono costituiti da calcare conchilifero e Keuper nel corso superiore della Mosella, e Devoniano e ardesia argillosa nel corso medio e inferiore della Mosella e nelle valli della Saar e della Ruwer. L'ardesia argillosa scura si presenta in circa la metà dei vigneti.

L'ardesia immagazzina il calore del sole durante il giorno e lo rilascia di nuovo di notte, il che rende il clima mite. Le viti sono di solito radicate a metri di profondità nel terreno o nella roccia. Molti piccoli viticoltori lavorano i ripidi pendii spesso terrazzati con un lavoro manuale minuzioso e consegnano le loro uve alle grandi cantine. La Mosella è divisa in sei zone con 19 grandi vigneti e 524 vigneti individuali. La strada del vino della Mosella, lunga 242 chilometri, inizia appena oltre la frontiera franco-tedesca a Perl, costeggia il fiume e lo attraversa più volte. Lungo la strada, tocca molte famose comunità di viticoltori e alla fine termina a Coblenza.

Karte vom Anbaugebiet Mosel

Aree, comuni e siti

La legge tedesca sui vini permette di usare il nome della zona senza l'aggiunta di "Bereich" sull'etichetta, a patto che non ci siano nomi di luoghi o denominazioni di singoli vigneti con cui si possa creare confusione. I viticoltori della "Saar" avevano già praticato questo dal cambio di nome, ma per quelli della "Ruwer" questo non era possibile. Nel 2019, i vigneti con la parte di nome "Ruwer" nel distretto di Trier-Ruwer, che nel frattempo non sono più coltivati, sono stati cancellati dalla lista dei vigneti, rendendo così possibile la loro citazione in etichetta

L'area Bernkastel o Mittelmosel (ex Untermosel) è il cuore con più vigneti. Si estende da Briedel nel nord a monte fino alla metropoli Mosella di Trier nel sud su una lunghezza di circa 50 chilometri. La Mosella scorre attraverso la zona in dieci anse relativamente strette. La grande area copre quasi 6.000 ettari di vigneti ed è divisa nei dieci grandi vigneti Badstube, Kurfürstlay, Michelsberg, Münzlay, Nacktarsch, Schwarzlay, St. Michael, Probstberg, Römerlay e Vom heißen Stein. Le comunità e i vigneti più famosi della Mosella si trovano qui. Uno dei vigneti singoli più famosi della zona e anche della Germania è Bernkasteler Doctor. Appartiene al rinomato Großlage Badstube con (insolitamente) esclusivamente siti di prima classe. Per la maggior parte, i suoli profondi sono costituiti da ardesia devoniana blu scuro, spesso ad alto contenuto di pietra; nel comune di Ürzig c'è anche Rotliegendes (arenaria rossa). Le comunità vinicole più famose con i loro singoli vigneti:

  • Avelsbach: Altenberg, Hammerstein, Herrenberg, Kupp, Rotlei
  • Bernkastel Alte Badstube am Doctorberg, Bratenhöfchen, Doctor, Graben, Johannisbrünnchen, Kardinalsberg, Lay, Matheisbildchen, Rosenberg, Schlossberg, Stephanus-Rosengärtchen, Weisenstein
  • Brauneberg Juffer, Juffer Sonnenuhr, Kammer, Klostergarten, Mandelgraben
  • Castelli: Bischofstein, Hasenläufer, Kirchberg, Römerberg
  • Detzem: Maximiner Klosterlay, Würzgarten
  • Enkirch: Batterieberg, Edelberg, Ellergrub, Herrenberg, Monteneubel, Steffensberg, Weinkammer, Zeppwingert
  • Erden: Bußlay, Herrenberg, Prälat, Treppchen (Herzlei)
  • Graach: Abtsberg, Domprobst, Himmelreich, Josephshöfer
  • Kesten: Herrenberg, Paulinsberg, Paulinshofberger
  • Kinheim: Hubertuslay, Römerhang, Rosenberg
  • Klotten: Brauneberg, Castello Coreidelsteiner, Rosenberg
  • Klüsserath: Fratellanza
  • Köwerich: Held, Laurentiuslay
  • Kröv: Burglay, Herrenberg, Kirchlay, Letterlay, Paradies, Steffensberg
  • Leiwen: giardino del monastero, Laurentiuslay
  • Lieser: Niederberg-Helden, Rosenlay, Schlossberg, Süßenberg
  • Longuich: Herrenberg, Hirschlay, Maximiner Herrenberg
  • Lösnich: Burgberg, Försterlay
  • Maring-Noviand: Honigberg, Klosterberg, Lambertuslay, sentiero romano, Meridiana
  • Mehring: Blattenberg (con sito catastale Layet), Goldkupp, Zellerberg
  • Mülheim: Amtgarten, Elisenberg, Helenenkloster, Sonnenlay
  • Neumagen-DrohnEngelgrube, Großer Hengelberg, Häs'chen, Hofberger, Laudamusberg, Nußwingert, Rosengärtchen, Sundial
  • Piesport: Domherr, Falkenberg, Gärtchen, Goldtröpfchen, Grafenberg, Günterslay, Hofberger, Kreuzwingert, Schubertslay, Treppchen
  • Pölich: Held
  • Pünderich: Goldlay, Marienburg, Nonnengarten, Rosenberg
  • Reil: Falklay, Goldlay, Mullay-Hofberg, Sorentberg
  • Thörnich: Enggaß, Ritsch, Schießlay
  • Treis: Greth, Kapellenberg, Treppchen
  • Trier: Altenberg, Andreasberg, Augenscheiner, Benediktinerberg, Burgberg, Deutschherrenberg, Deutschherrenköpfchen, Herrenberg, Jesuitenwingert, Kupp, Kurfürstenhofberg, Rotlei, St. Martiner Hofberg, St. Martiner Klosterberg, St. Matheiser, St. Maximiner Kreuzberg, St. Petrusberg, Thiergarten Felsköpfchen, Thiergarten Unterm Kreuz
  • Traben-Trarbach: Burgberg, Gaispfad, Goldgrube, Hühnerberg, Klosterberg, Königsberg, Kräuterhaus, Kreuzberg, Schatzgarten, Schlossberg, Sonnenlay, Taubenhaus, Ungsberg, Würzgarten, Zollturm
  • Trittenheim: Altärchen, farmacia, Felsenkopf, Leiterchen
  • Ürzig: Goldwingert, Würzgarten (Kranklei, Sundial)
  • Veldenz: Carlsberg, Elisenberg, Grafschafter Sonnenberg, Kirchberg, Mühlberg
  • Wehlen: Abbazia, Hofberg, Klosterberg, Nonnenberg, Rosenberg, Meridiana
  • Wintrich: Geierslay, Großer Herrgott, Ohligsberg, Stefanslay
  • Wittlich: Bottchen, Felsentreppchen, Klosterweg, Kupp, Lay, Portnersberg, Rosenberg
  • Wolf: Auf der Heide, Goldgrube, Schatzgarten, Sonnenlay, Klosterberg
  • Zeltingen: Deutschherrenberg, Himmelreich, Schlossberg, Sonnenuhr

Mosel - Gemeinden Wolf und Kröv (Bernkastel, Mosel)

La zona di Burg Cochem (ex Zell) è anche chiamata Terrassenmosel per i numerosi pendii terrazzati. Si estende lungo la bassa Mosella da Coblenza a Zell e si divide in cinque grandi vigneti: Goldbäumchen, Grafschaft, Rosenhang, Schwarze Katz e Weinhex. Il paesaggio è caratterizzato da molti castelli medievali. I vigneti coprono circa 1.500 ettari di vigne. Alcuni dei pendii sono estremamente ripidi, così che le viti possono crescere solo su strette terrazze assicurate da muri. Tra i più famosi c'è il già citato Calmont, che ha anche un microclima speciale. I suoli sono costituiti da argilla e ardesia limosa, spesso intervallati da calcare, quarzite o arenaria. Rinomate comunità di viticoltori con i loro singoli vigneti:

  • Alf: Arrasburg-Schlossberg, Burggraf, Herrenberg, Hölle, Kapellenberg, Katzenkopf, Kronenberg
  • Beilstein: Schlossberg, Silberberg
  • Bremm: Abbazia Klosterstuben, Calmont, Frauenberg, Laurentiusberg, Schlemmertröpfchen
  • Bruttig-Fankel: Götterlay, Kapellenberg, Layenberg, Martinsborn, Pfarrgarten, Rathausberg, Rosenberg
  • Bullay: Brautrock, Conte Beyßel Herrenberg, Kroneberg, Sonneck
  • Burg: Schlossberg, Thomasberg, Wendelstück
  • Cochem: Arzlay, Bischofsstuhl, Herrenberg, Hochlay, Klostergarten, Nikolausberg, Pinnerkreuzberg, Rosenberg, Schlossberg, Sonnenberg
  • Ebernach: Bischofsstuhl, Klostergarten, Sonnenberg
  • Ediger: Elzhofberg, Montagna del Fuoco, Agnello Pasquale
  • Eller: Bienenlay, Calmont, Engelströpfchen, Höll, Kapplay, Pfirsichgarten, Schützenlay, Stubener Klostersegen
  • Ernst: montagna di fuoco, Kirchlay
  • Hatzenport: Castello Bischofstein, Kirchberg, Stolzenberg
  • Merl: Adler, Fettgarten, Klosterberg, Königslay Terrazze, Sonneck, Stephansberg
  • Mesenich: Abteiberg, Deuslay, Goldgrübchen
  • Neef: Frauenberg, Petersberg, Rosenberg
  • Pomerania: Goldberg, Rosenberg, Sonnenuhr, Zeisel
  • Senheim: giardino delle api, Lay, Römerberg, Rosenberg, Rüberberger Domherrenberg, Vogteiberg, Wahrsager
  • St. Aldegund: Himmelreich, Klosterkammer, Terrazze di Palmberg
  • Valwig: Herrenberg, Palmberg, Schwarzenberg
  • Vincere: Brückstück, Domgarten, Hamm, Röttgen, Uhlen
  • Zell: Rocce di scasso, Domherrenberg, Geisberg, Kreuzlay, Marienburger, Nußberg, Petersborn-Kabertchen, Pommerell, Römerquelle, Rosenborn

Mosel - Gemeinden Eller, Bremm und Neef (Burg Cochem, Mosel)
L'anello della Mosella con vista dal singolo vigneto o dal monte Calmont. A destra ai piedi della montagna si trova il comune di Bremm, a sinistra dietro il comune di Eller e nel mezzo il comune di Neef

La zona di Obermosel è talvolta chiamata anche Weinmosel meridionale. Comprende circa 670 ettari di vigneti a sud di Treviri al confine con il Lussemburgo ed è diviso nei due grandi vigneti Gipfel e Königsberg. I vigneti solo raramente ripidi in ampie valli si estendono da Perl a Wasserliesch. I terreni predominanti non sono ardesia, ma calcare conchilifero, Keuper e marna. Ecco perché la zona è spesso paragonata alla regione dello Champagne. Una specialità è l'antico vitigno Elbling, da cui si spremono i vini spumanti. Le comunità vinicole conosciute con i loro singoli vigneti sono:

  • Fellerich: Schleidberg
  • Helfant-Esingen: Kapellenberg
  • Igel: Dullgärten
  • Kreuzweiler: castello Thorner Kupp
  • Langsur: Brüderberg
  • Liersberg: la montagna dei pellegrini
  • Mesenich: eroe
  • Nittel: Blümchen, Hubertusberg, Leiterchen, Rochus rock
  • Palzem: Carlsfelsen, Lay
  • Rehlingen: Kapellenberg
  • Wasserliesch: Albachtaler, Reinig sul castello
  • Wellen: Altenberg
  • Wincheringen: Castello di Warsberg


La piccola area di Moseltor sull'alta Mosella è stata definita come un'area separata perché si trova nello stato federale di Saarland. Comprende circa 110 ettari di vigneti nel comune di Perl con i singoli vigneti Hasenberg e St. Quiriniusberg (Großlage Schloss Bübinger).

La zona della Ruwertal, priva di grandi vigneti, è stata separata dalla zona della Saar nel 1998. I ripidi vigneti con solo 200 ettari si estendono in gran parte su entrambi i lati dell'affluente della Mosella tra Riveris e Trier-Ruwer. I siti preferiti sono situati nelle valli laterali del Ruwer. La viticoltura era già praticata qui in epoca pre-romana, ed è per questo che la zona è considerata la più antica regione viticola tedesca. I suoli da poco profondi a medi sono caratterizzati da ardesia devoniana erosa dal tempo, per lo più blu o grigia, e hanno un'alta percentuale di terreno fine. Con circa il 90%, la proporzione di Riesling qui è la più alta della regione di coltivazione. Le temperature medie sono un po' più basse che sulla Mosella, quindi i vini sono più acidi, come sulla Saar. Le comunità di viticoltori con i loro singoli vigneti sono:

  • Eitelsbach: Karthäuserhofberg, Marienholz
  • Franzenheim: Johannisberg
  • Kasel: Dominikanerberg, Herrenberg, Hitzlay, Kehrnagel, Nies'chen, Paulinsberg, Timpert
  • Korlingen: Laykaul
  • LorenzhofFelslay, Mäuerchen
  • Serra MaximinAbtsberg, Bruderberg, Herrenberg
  • Mertesdorf: Herrenberg, Johannisberg
  • Morscheid: Dominikanerberg
  • Riveris: Heiligenhäuschen, Kuhnchen
  • Ruwer: Maximiner, Sonnenberg
  • Sommerau: Schlossberg
  • Trier: Karthäuserhofberg, Maximiner, Sonnenberg
  • Waldrach: Doktorberg, Ehrenberg, Heiligenhäuschen, Hubertusberg, Jesuitengarten, Jungfernberg, Krone, Kurfürstenberg, Laurentiusberg, Meisenberg, Sonnenberg

La zona della Saar, che prende il nome dal fiume, è divisa in Großlage Scharzberg con 22 vigneti individuali. Il nome di Großlage si riferisce al singolo vigneto più famoso qui, Scharzhofberg. L'area comprende circa 730 ettari di vigneti, circa ancora una volta tanto non sono attualmente coltivati. Si estende da Filzen alla foce del fiume Saar fino a Serrig, così come nel "Konzer Tälchen", una valle laterale del fiume Saar che si dirama da Konz. I suoli sono in gran parte dominati dall'ardesia grigio-azzurra di Hunsrück con diversi gradi di invecchiamento e sono intervallati da terra marrone argillosa. I vigneti sono da 50 a 100 metri più alti e le temperature medie sono un po' più basse che sulla Mosella. La conseguente maturazione ritardata delle uve è una delle ragioni per cui i vini Riesling qui sono un po' più acidi. Le comunità di viticoltori con i loro singoli vigneti sono:

  • Ayl: Herrenberger, Kupp, Scheidterberg
  • Falkenstein: Hofberg
  • Filzen: Herrenberg, Liebfrauenberg, Pulchen, Steinberger, Unterberg, Urbelt
  • Irsch: Sonnenberg
  • Kanzem: Altenberg, Hörecker, Schlossberg, Sonnenberg
  • Kastel-Staadt: Re-Johann-Mountain, Prelato Maximiner
  • Konz: sul Wiltinger Kupp, Euchariusberg, montagna certosina
  • Könen: Fels, Kirchberg
  • Krettnach: Altenberg, Euchariusberg
  • Niederleuken: Volpe
  • Niedermennig: Euchariusberg, Herrenberg, Sonnenberg
  • Oberemmel: Agritiusberg, Altenberg, Hütte, Karlsberg, Raul, Rosenberg
  • Ockfen: Bockstein, Geisberg
  • Pellingen: Herrgottsrock, giardino dei Gesuiti
  • Saarburg: Antoniusbrunnen, Bergschlösschen, Fuchs, Klosterberg, Kupp, Laurentiusberg, Rausch, Schlossberg, Stirn
  • Schoden: Geisberg, Herrenberg, Saarfeilser Marienberg
  • Serrig: Antoniusberg, Heiligenborn, Herrenberg, Hoepslei, König-Johann-Berg, Kupp, Saarfelser Schlossberg, Saarsteiner Schloss, Vogelsang, Würtzberg
  • Wawern: Goldberg, Herrenberger, Jesuitenberg, Ritterpfad
  • Wiltingen: Braune Kupp, Braunfels, Gottesfuß, Hölle, Klosterberg, Kupp, Rosenberg, Sandberg, Scharzhofberg, Schlangengraben, Schlossberg

Mosel - Gemeinde Saarburg (Mosel, Saar)

Elenco delle varietà di uva

Non ci sono stati seri cambiamenti rispetto al 2009. Con oltre il 90%, la proporzione di uve bianche è la più alta di tutte le 13 regioni di coltivazione (seguita dal Rheingau con l'85%). Il Riesling domina chiaramente con quasi due terzi della superficie totale. Gli scalatori erano Pinot Bianco, Pinot Grigio, Chardonnay e Sauvignon Blanc. Lo stato 2018 (0 = più piccolo di 0,5 ettari):

Varietà d'uva
dt. Nome principale
In Germania
sinonimi comuni
Colore Ettaro
2018
%-
Formica
Ettaro
2009
Riesling Riesling bianco bianco 5.446 61,9 5.382
Müller-Thurgau Rivaner bianco 930 10,6 1.252
Elbling bianco Elbling, Kleinberger bianco 476 5,4 556
Pinot Nero
incluso Samtrot
Pinot Nero, Blue S., Pinot Nero
Pinot nero blu clone Samtrot
rosso 408 4,6 358
Bianco Borgogna Pinot Bianco, Pinot Bianco bianco 347 4,0 256
Dornfelder - rosso 292 3,3 326
Kerner - bianco 208 2,4 355
Ruländer Pinot grigio, Pinot grigio bianco 189 2,2 85
Chardonnay - bianco 77 0,9 36
Bacco - bianco 60 0,7 79
Regent - rosso 53 0,6 59
Auxerrois Piccolo Heunisch bianco 49 0,6 28
Sauvignon Blanc Moscato Sylvaner bianco 36 0,4 8
Traminer rosso Traminer / Gewürztraminer bianco 19 0,2 7
Elbling rosso Elbling bianco 18 0,2 9
Reichensteiner - bianco 14 0,2 25
St. Laurent - rosso 12 0,1 13
Bouvier Boulder bianco 11 0,1 14
Müllerrebe Riesling nero, Pinot Meunier rosso 11 0,1 10
Johanniter - bianco 10 0,1 5
Merlot - rosso 10 0,1 9
Ortega - bianco 10 0,1 18
Cabernet Bianco - bianco 7 0,1 -
Dunkelfelder - rosso 7 0,1 9
Frühburgunder Frühburgunder blu, Clevner rosso 7 0,1 8
Solaris - bianco 6 0,1 2
Optima Optima 113 bianco 5 0,1 14
Acolon - rosso 5 0,1 4
Cabernet Sauvignon - rosso 4 0,1 3
Domina - rosso 4 0,1 6
Moscato giallo Moscato / Moscato Bianco bianco 4 0,1 1
Souvignier Gris - bianco 4 0,1 -
Phoenix - bianco 3 - 3
Muscaris - bianco 3 - -
Cabernet Dorsa - rosso 3 - 2
Cabernet Mitos - rosso 3 - 2
Dakapo - rosso 3 - 2
Portugieser Portugieser blu rosso 2 - 2
Scheurebe Piantina 88 bianco 2 - 3
Cabertin - rosso 1 - -
Ehrenfelser - bianco 1 - 3
Cabernet Cortis - rosso 1 - 0
Cabernet Dorio - rosso 1 - 1
Ehrenbreitsteiner - bianco 1 - 1
Moscato d'oro - bianco 1 - -
Grüner Veltliner - bianco 1 - -
Juwel - bianco 1 - 2
Kernling - bianco 1 - 2
Limberger/Lemberger Blaufränkisch, Blue Limberger rosso 1 - 0
Morio Muscat Morio bianco 1 - 1
Pinotin - rosso 1 - -
Rieslaner - bianco 1 - 1
Schönburger - bianco 1 - 0
Syrah Shiraz rosso 1 - 0
Viognier - bianco 1 - -
Albalonga - bianco 0 - -
Trollinger blu Schiava Grossa rosso 0 - -
Bronner - bianco 0 - 0
Cabernet Cubin - rosso 0 - 0
Cabernet Franc - rosso 0 - 0
Copertina rossa - rosso 0 - 0
Faberrebe - bianco 0 - 1
Oro Riesling (1) Riesling giallo, Moscato d'oro bianco 0 - 0
Silvaner verde Silvaner bianco 0 - -
Helios - bianco 0 - -
Hibernal - bianco 0 - -
Huxelrebe - bianco 0 - 2
Merzling - bianco 0 - 0
Monarch - rosso 0 - -
Moscato Ottonel - bianco 0 - 0
Palas - rosso 0 - 0
Perla - bianco 0 - 0
Piroso - rosso 0 - -
Precedente - rosso 0 - -
Sprinkler - bianco 0 - 0
Rondo - rosso 0 - 0
Moscato rosso Moscato, Moscato Bianco bianco 0 - -
Rubinet - rosso 0 - 0
Saphira - bianco 0 - -
Siegerrebe - bianco 0 - 0
Tempranillo - rosso 0 - -
Chasselas bianco Chasselas bianco 0 - -
Arnsburg - bianco - 0
Fontanara - bianco - 0
Hölder - bianco - 0
Orion - bianco - 0
Principale - bianco - 0
altre varietà bianche - bianco 18 0,2 5
altre varietà rosse - bianco 2 - 1
SORTEGGIO BIANCO 7.965 90,5 8,160
SORTEGGIAMENTO ROSSO 833 9,5 816
TOTALE 8.798 100 8.976


Produttori

I produttori più noti sono Agritiushof, A. J. Adam, Amlinger & Sohn, Bastgen , Bauer Jörg, Becker-Steinhauer , Bernkasteler Ring, Berres , Berweiler-Merges , Bischöfliche Weingüter Trier, Blees-Ferber , Boendgen , Brohl Frank, Böcking Richard, Busch Clemens, Carl Loewen, Caspari-Kappel, Clüsserath Ansgar, Clüsserath-Eifel, Clüsserath Ernst, Clüsserath-Hilt, Clüsserath-Weiler, Dax, Deutschherrenhof, Dienhart Timo, Dott. Fischer, Dr. F. Weins-Prüm, Dr. Heinz Wagner, Dr. Hermann, Dr. Leimbrock - C. Schmidt, Dr. Loosen, Großer Ring VDP Mosel, Dr. Pauly-Bergweiler, Egon Müller-Scharzhof, Eifel Bernhard, Eifel Franz-Josef, Erben von Beulwitz, Erbes Karl, famiglia di vini Fendt, Fischer Stephan, Forstmeister Geltz-Zilliken, Franzen Michael, Franzen Reinhold, Freiherr von Heddesdorff, Freiherr von Schleinitz, Frieden-Berg, Friedrich-Kern, Friedrich-Wilhelm-Gymnasium, Fries Reiner, Fuchs Reinhold, Gebr . Wegeler Erben, Gietzen Albrecht, Gorges-Müller, Grans-Fassian, Haag Fritz, Haag Willi, Haart Johann, Haart Reinhold, Hain Kurt, Heymann-Löwenstein, Hövel, Hubertushof, Immich-Batterieberg, Jakoby-Mathy, Joh. Jos. Christoffel Erben, Jos. Christoffel jr., Kallfelz, Kanzlerhof, Karlsmühle, Karthäuserhof, Kees-Kieren, Kerpen, Kettern Lothar, Kiebel Benedikt, K. J. Thul,

Klein Louis, Knebel Beate, Knodt-Trossen, König Johann, Kranz-Junk, Kröber Rüdiger, Lauer Peter, Laurentiushof, Lehnert-Veit, Loersch-Eifel, Lorenz Nikolaus, Losen-Bockstanz, Lotz Klaus, Lubentiushof, Martin Conrad - Brauneberger Hof, Max Ferd. Richter, Maximin Grünhaus - Weingut der Familie von Schubert, Mertes Johann Peter, Milz Josef, Molitor, Mönchhof Robert Eymael, Mosel 2000, Müllen Martin, Nik Weis - St. Urbans-Hof, Norwig, Othegraven, Paulinshof, Pauly Rudolf, Philipps-Eckstein, Prüm, Joh. Jos . Prüm, Reh Winfried, Reichsgraf von Kesselstatt, Reinert, Resch Hans, Reuscher-Haart, Reverchon, Richter Richard, Römerhof, Roth Andreas, Schaefer Willi, Schloss Lieser, Schloss Saarstein, Schmitges, Schmitt Heinz, Schneiders Moritz, Schömann Martin, Schumacher Joachim, Schunk Paul, Schwaab Albert, Selbach-Oster, Später-Veit, Staatliche Weinbaudomäne Trier, Staffelter Hof, St. Anna, Steffens Ernst, Steinmetz Günther, St. Nikolaus-Hof, Stoffel Alfons, Studert-Prüm, Thanisch Ludwig, Van Volxem, Vereinigte Hospitien, Vornhecke Stefanie, Weinhof Herrenberg, Willems-Willems, Wwe. Dr. H. Thanisch Erben Müller-Burggraef, Wwe. Dr. H. Thanisch Erben Thanisch e Zenzen Ewald.

In questa sezione trovi
attualmente 149,823 Vini e 23,352 produttori, di cui 2,184 produttori classificati.
Sistema di valutazione Fonti d'acquisto Campioni per la degustazione

Eventi nelle tue vicinanze