wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Spiacente, nessuna mappa regionale disponibile per Mâcon AOC
Mâcon AOC

Descrizione di Mâcon AOC

Paesaggio storico e antica contea nel dipartimento di Saône-et-Loire nella regione di Bourgogne-Franche-Comté, il cui nome deriva dalla città di Mâcon. Fa parte della regione vinicola della Borgogna. Il poeta romano Ausonio (310-395) menzionava già i vini di questa regione. Nei secoli XI e XII, i cistercensi piantarono qui delle viti su più larga scala. La zona divenne famosa nel 1660, quando il viticoltore Claude Brosse consegnò del vino al palazzo reale di Versailles e lì, ad una fiera, catturò l'attenzione del "Re Sole" francese Luigi XIV (1638-1715) per la sua insolita grandezza. Il re si avvicinò a lui, assaggiò il suo vino dopo la fiera e fu così entusiasta che la corte reale ne fu regolarmente rifornita. Una parte piccola ma essenziale del paesaggio per la viticoltura si chiama Haut-Mâconnais. Questa parte corrisponde approssimativamente ai confini dell'ex cantone di Lugny con la sua capitale Lugny.

Karte von Burgund - Appellationen

Generale

Gli abitanti della zona vivono principalmente di viticoltura, direttamente o indirettamente. Le varie denominazioni coprono un totale di quasi 7.000 ettari di vigneti lungo il fiume Sâone in una striscia lunga 50 chilometri e larga 15, e si trovano tra le due zone della Côte Chalonnaise a nord e del Beaujolais a sud. Questo fa del Mâconnais la zona più grande della Borgogna, con circa un quarto della superficie totale. C'è anche un comune di Chardonnay qui, che una volta si pensava fosse il "luogo di nascita" della varietà con lo stesso nome. Presumibilmente, però, il luogo ha preso il nome dalla vite e non viceversa. I tre tipi di suolo sono suoli argillo-calcarei con macerie calcaree, suoli argillosi e silicei su substrati granitici e vulcanici, e suoli limosi. Il clima è oceanico temperato con tendenza continentale. Circa l'85% dei vini bianchi sono prodotti a partire principalmente da Chardonnay con porzioni di Aligoté e Pinot Bianco. I vini rossi e rosati al 15% sono fatti con Pinot Noir e Gamay.

Landschaft im Haut-Mâconnais in der Nähe von Lugny

Mâcon

I vigneti della denominazione regionale di Mâcon coprono circa 1.900 ettari di vigne. Si applica ai vini rossi, ai vini rosati e ai vini bianchi. I vini di siti speciali o di 27 comuni sono autorizzati ad aggiungere il nome del comune a Mâcon, con condizioni di produzione speciali con rese massime inferiori. Per tutti i vini, questi sono Azé, Bray, Burgy, Bussières, Chaintré, Chardonnay, Charnay-lès-Mâcon, Cruzille, Davayé, Igé, Lugny, Mancey, Milly-Lamartine, Péronne, Pierreclos, Prissé, La Roche Vineuse, Saint-Gengoux-le-National e Verzé. Solo per i vini rossi e rosati, questo è Serrières. Per i soli vini bianchi, questi sono i comuni di Fuissé, Loché, Montbellet, Solutré-Pouilly, Uchizy, Vergisson e Vinzelles.

Mâcon-Villages

La denominazione Mâcon-Villages copre 1.400 ettari di vigneti in 80 comuni e si applica solo ai vini bianchi. I cinque comuni di Pouilly-Fuissé, Pouilly-Loché, Pouilly-Vinzelles, Saint-Véran e Viré-Clessé sono classificati come denominazioni indipendenti.

Mappa: di DalGobboM¿!i? - Lavoro proprio, GFDL, link
a cura di Norbert F. J. Tischelmayer

Haut-Mâcconais: di Frikar - Opera propria, CC BY-SA 3.0, Link

In questa sezione trovi
attualmente 167,394 Vini e 25,096 produttori, di cui 3,302 produttori classificati.
Sistema di valutazione find+buy Campioni per la degustazione Palinsesto editoriale

Eventi nelle tue vicinanze

PREMIUM PARTNER