wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Regioni

Descrizioni dettagliate di tutte le denominazioni d'Europa con vitigni, tradizioni e disciplinari di produzione.

Zone di produzione in Lussemburgo 2 growing regions

Descrizione di Lussemburgo

La storia vinicola di questo paese è legata a quella della Mosella; questo fiume forma la frontiera con la Germania per una lunghezza di 36 chilometri. A est, sull'altra sponda, si trova la regione vinicola tedesca della Mosella. In tutta la zona, i Romani introdussero la viticoltura già nel I secolo a.C. Nel Medioevo, la fondazione di molti monasteri portò ad una ripresa della viticoltura. Un inverno estremamente freddo nel 1709 distrusse quasi completamente i vigneti. Dopo una decisione del Congresso di Vienna nel 1815, il Granducato di Lussemburgo ha dovuto cedere tutti i vigneti sull'altra sponda del fiume. Dal 1880 in poi, ci fu un grande boom dovuto a un accordo doganale. I vini lussemburghesi fatti con la varietà Elbling (quota del 90% a quel tempo) erano per lo più esportati in Germania come vino base per lo spumante o come vino miscelato. Tuttavia, questo finì dopo la prima guerra mondiale.

Luxemburg - Weinberg an der Moselle

Climaticamente, le zone viticole sono situate al margine settentrionale della viticoltura europea. I vigneti sono divisi in un centinaio di siti in una larghezza da 300 a 400 metri su 40 chilometri lungo le rive della Mosella da Schengen a Wasserbillig. Si trovano nei cantoni orientali di Remich (con i principali comuni di Remich, Schengen e Wintrange) su terreni alluvionali e Grevenmacher con terreni calcarei che qui predominano. I terreni calcarei sono particolarmente adatti alle varietà di Borgogna. Le temperature fredde causano tempi di maturazione più lunghi e rese molto fluttuanti. I limiti di rendimento elevato sono 140 hl/ha per Rivaner ed Elbling, e 120 hl/ha per le altre varietà. L'Elbling, che ha una forte acidità, è principalmente trasformato in Crémants. L'area dei vigneti copre circa 1.300 ettari, da cui vengono prodotti annualmente tra i 100.000 e i 125.000 ettolitri di vino. La guida alle varietà d' uva 2016 (Kym Anderson):

Varietà d'uva

Colore

Sinonimi o nome in Lussemburgo

Ettaro

Müller-Thurgau bianco Rivaner 316
Pinot grigio bianco - 196
Auxerrois bianco - 190
Riesling bianco - 162
Pinot Bianco bianco - 160
Pinot Nero rosso - 121
Elbling bianco Räifrench 86
Chardonnay bianco - 30
Gewürztraminer / Traminer bianco - 21
St. Laurent rosso - 4
Moscato bianco bianco - 1
Dakapo rosso ?
Gamay rosso ?
Moscato Ottonel bianco ?
Silvaner bianco ?
varietà rosse rimanenti rosso - 1
rimanenti varietà bianche bianco - 12


C'è la denominazione completa "Moselle Luxembourgeoise" e per i vini spumanti prodotti secondo il metodo Champagne "Crémant de Luxembourg". Nel 1935, fu introdotta la "Marque Nationale des Vins Luxembourgeois". L'etichetta "Marque Nationale - Appellation Contrôlée" garantisce il controllo statale dell'origine e della qualità sulla base di un test analitico e sensoriale secondo un sistema di 20 punti con almeno 12 punti. Con 14 punti un vino raggiunge la categoria "Vin classé", con 16 punti "Premier Cru" e con 18 punti "Grand Premier Cru". I criteri introdotti nel 2001 per "Vendange Tardive"(vendemmia tardiva), "Vin de Glace"(vino di ghiaccio) e "Vin de Paille"(vino di paglia) sono basati su gradi di oechsle. I "Vins Barrique" sono per lo più vini fatti di Chardonnay. Si producono principalmente vini bianchi varietali, il vitigno è annotato sull'etichetta oltre al comune e spesso anche la località.

In soli 20 anni, il numero di produttori è diminuito da 1.200 a meno di 500, poiché molte piccole proprietà hanno venduto i loro terreni. "Les Domaines de Vinsmoselle" è un'associazione di sei cooperative di viticoltori con 450 fornitori di uva. Nel 1966, la "Organisation Professionnelle des Vignerons Indépendants (OPVI)" fu fondata con circa 50 viticoltori indipendenti. Con l'annata 2007, la "Carta" è stata fondata da sette viticoltori di questa cerchia. Si impegnano a produrre vino naturale con regole severe, come la rinuncia all'arricchimento e alla concimazione organica, così come la limitazione della resa con un massimo di 60 hl/ha. Questo è quindi circa la metà dei requisiti legali in Lussemburgo

Le cantine e i commercianti sono organizzati nella "Fédération des Producteurs Négociants". Tra i produttori più famosi del Lussemburgo ci sono Mathis Bastian, Claude Bentz, René Bentz, Bernard-Massard, Caves Gales, Alice Hartmann, Jean Ley-Schartz, Caves St-Remy-Desom, Clos des Rochers, Clos Mon Vieux Moulin, Château de Schengen, Aly Duhr et Fils, Pundel-Hoffeld, Pundel-Sibenaler, Henri Ruppert, Krier Frères, Paul Legill, Jean Schlink-Hoffeld, Schmit-Fohl, Schram & Fils, Schumacher-Knepper , Schumacher - Lethal & Fils, Steinmetz-Jungers, Stronck-Pinnel, Sunnen-Hoffmann e Thill.

Immagine: Da Ipigott - Opera propria, CC0, Link

In questa sezione trovi
attualmente 149,015 Vini e 23,337 produttori, di cui 2,237 produttori classificati.
Sistema di valutazione Fonti d'acquisto Campioni per la degustazione

Eventi nelle tue vicinanze