wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Regioni

Descrizioni dettagliate di tutte le denominazioni d'Europa con vitigni, tradizioni e disciplinari di produzione.

Descrizione di Isole Canarie

Le Isole Canarie (spagnolo: Canarias), un gruppo di isole appartenenti alla Spagna e che coprono circa 7.500 km², si trovano nell'Oceano Atlantico al largo della costa nord-occidentale dell'Africa. Si trova a 1.100 km dalla Spagna continentale, ma l'isola più orientale, Lanzarote, è a soli 100 km dall'Africa(Marocco). Quando i romani sbarcarono sull'isola di Fuerteventura nell'antichità, trovarono numerosi branchi di cani selvatici, così chiamarono l'isola "Insula Canaria" (isola dei cani). Nel 1402, una nave spagnola sbarcò a Gran Canaria e vi trovò l'originaria popolazione guanches che viveva come nell'età della pietra. Gli spagnoli e i portoghesi portarono con sé i loro vitigni autoctoni fino alla fine del secolo e fondarono la viticoltura. A quel tempo, erano popolari i vini dolci e alcolici, fatti dalle varietà bianche Moscatel e Malvasia. Il vino era chiamato "canary sack" e veniva esportato in grandi quantità in Inghilterra e nel nord Europa. Ai tempi di William Shakespeare (1564-1616), il vino dell'isola era già famoso; in "What You Will", Sir Toby Belch chiede "una tazza di canarino".

Le sette isole principali sono Fuerteventura, La Gomera, Gran Canaria, El Hierro, Lanzarote, La Palma e Tenerife; su tutte si coltiva il vino. Sono isole vulcaniche. Per questo motivo, il suolo è vulcanico e ideale per la viticoltura. L'ultima eruzione del settembre 2021 su La Palma ha causato gravi danni distruggendo i vigneti. Il clima subtropicale e piacevole, costante durante tutto l'anno, ha fatto guadagnare all'arcipelago il soprannome di "Isole dell'eterna primavera". La flora è caratterizzata da un'alta diversità di specie e da un'alta proporzione di specie vegetali autoctone. I vigneti coprono circa 9.000 ettari. Una caratteristica speciale sono le viti esclusivamente a piede franco, poiché l'arcipelago è stato ampiamente risparmiato dalla fillossera.

La varietà di vino rosso più importante è l'Almuñeco (Listán Negro) con oltre 4.500 ettari. Altri sono Baboso Negro (Alfrocheiro), Cabernet Sauvignon, Castellana Negra (Rufete), Moscatel Negro (Listán Prieto), Negramoll, Pinot Noir, Syrah, Tempranillo, Tintilla (Trousseau Noir) e Vijariego Negro (Sumoll). La varietà di vino bianco più importante è il Listán Blanco (Palomino), altre sono Albillo Criollo, Baboso Blanco (Cayetana Blanca), Burra Blanca (Airén), Forastera Blanca (Chelva), Gual (Malvasia Fina), Malvasía de la Palma (Malvasia di Lipari), Malvasía de Lanzarote, Marmajuelo, Moscatel (Muscat Blanc), Pedro Ximénez, Verdello e Vijariego. Sia i vini rossi che quelli bianchi sono caratterizzati da una nota minerale leggera ma chiaramente tangibile.

Kanarische Inseln - Karte

El Hierro

L'inglese John Hill piantò per la prima volta delle viti qui nel 1626. I vigneti terrazzati della zona DO omonima con quasi 300 ettari arrivano fino a 700 metri sul livello del mare. È conosciuta soprattutto per i vini bianchi della varietà Vijariego Blanco. Questi rappresentano circa il 70% della produzione e sono fatti anche con le altre varietà canarie. I vini rossi sono fatti principalmente da Listán Negro e Negramoll. I migliori vini dolci sono fatti con uve della muffa nobile.

Gran Canaria

La zona DO omonima comprende circa 450 ettari di vigneti ad un'altitudine fino a 850 metri sul livello del mare (l'ex seconda zona DO Monte Lentiscal è stata abbandonata o integrata). I vigneti si trovano intorno alla capitale Las Palmas e nel nord-est dell'isola. Il vino più famoso, che ha anche stabilito lo status di DO, è il "Tinto del Monte" (vino di montagna) dalla varietà Listán Negro.

La Gomera

Con 370 km² è la seconda isola più piccola. La zona DO omonima copre circa 100 ettari di vigneti su ripidi pendii terrazzati fortificati da muri di pietra.

Lanzarote

Nel 1730, ci fu un'eruzione vulcanica che durò sei anni e coprì tutta l'isola con uno strato di lapilli (piccole pietre) e cenere nera. La zona DO, che copre tutta l'isola, comprende circa 2.300 ettari di vigneti nei cinque comuni di Haría, San Bartolomé, Teguise, Tinajo e Yaiza. È divisa in quattro sottozone: La Geria al sud, San Bartolomé -Tías al centro, Tinajo all'ovest e Haría - Ye al nord. Il clima è estremamente secco. Le viti sono piantate in cavità create artificialmente (hoyos) fino a tre metri di profondità e racchiuse da muri di pietra semicircolari fatti di massi di lava basaltica per proteggerle dagli alisei di nord-est e dall'essiccazione. Una specialità sono i vini dolci fortificati con un alto contenuto alcolico. I migliori vini sono fatti con viti che hanno fino a cento anni. La bodega "El Grifo", fondata già nel 1775, gestisce un museo del vino che vale la pena vedere ed è famosa per i suoi vini Malvasia.

Kanarische Inseln - Lanzarote - Reben in Mulden (Hoyos)

La Palma

Questa è anche conosciuta come "La Isla Bonita" (l'isola bella). La zona DO omonima con più di 1.000 ettari di vigneti è composta dalle tre sottozone Fuencaliente-Las Manchas, Hoyo de Mazo e Norte del Palma. I vini bianchi delle varietà classiche sono pressati all'80%. Alcuni dei vini dolci prodotti sono fortificati. Una specialità è il vino bianco "Vino de Tea" di Albillo. Prende il nome da un tipo di pino autoctono da cui si ricavano le botti da 500 litri per l'invecchiamento.

Tenerife

Con poco meno di 2.000 km², è la più grande delle isole Canarie. Qui ci sono cinque aree DO. La zona DO meridionale di Abona copre 2.200 ettari ad un'altitudine di 1.800 metri. La zona DO Tacoronte-Acentejo sulla costa occidentale copre 1.800 ettari e prende il nome dalle città di Tacoronte e La Victoria de Acentejo. La zona DO climaticamente più calda Ycoden-Daute-Isora copre tutto il verde nord-ovest dell'isola. Prende il nome dagli antichi regni guanches di Ycode e Daute, nonché dal regno della principessa Isora. I vigneti ripidi fino a 1.400 metri sul livello del mare coprono 1.600 ettari. Garachico divenne il principale porto di esportazione del famoso "Sacco delle Canarie". La zona DO Valle de Güímar copre 750 ettari e prende il nome dall'omonima valle. I vigneti qui sono situati ad un'altitudine fino a 1.400 metri sul livello del mare. La zona DO Valle de la Orotava copre 700 ettari e prende il nome dalla città di Orotava sulla costa nord-ovest.

Produttori

Questi includono Bodega Comarcal Valle de Güimar, Bodegas El Grifo, Bodega El Lomo, Bodega El Níspero, Bodegas Flores, Bodegas Insulares Tenerife, Bodega Llanovid, Bodegas Monje, Bodegas Mozaga, Bodegas Reverón, Bodega Tajinaste, Bodega Tomás Guzmán Mesa Rodríguez, Bodega Viña Chagua, Bodegas Viñátigo, Coop. Cumbres de Abona, Juan Jesús Méndez Siverio.

Mappa: Bernd Ramm Goruma
Vigneti di Lanzarote: © Dr. Peter Bezold

Don Ángel Weine Isole Canarie 2018 trocken Blanco 82 WP buono 7.50 €
Don Ángel Weine Isole Canarie 2019 trocken Blanco 83 WP buono
Don Ángel Weine Isole Canarie 2015 Tintórico 87 WP molto buono 16.50 €
Tutti i vini
In questa sezione trovi
attualmente 155,603 Vini e 24,336 produttori, di cui 2,519 produttori classificati.
Sistema di valutazione Find&Buy Campioni per la degustazione Palinsesto editoriale

Eventi nelle tue vicinanze