wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Spiacente, nessuna mappa regionale disponibile per Champagne AOC
Champagne AOC

Descrizione di Champagne AOC

La Champagne è la regione vinicola più settentrionale della Francia, situata nel bacino parigino a circa 140 chilometri a est di Parigi. Ha dato al vino spumante più famoso del mondo il nome protetto di Champagne. Non è la stessa regione della Champagne-Ardenne o la regione storica della Champagne. Il cuore della regione è Reims, dove quasi tutti i sovrani francesi sono stati incoronati nella Cattedrale di Notre-Dame, mentre Epernay e Chalons-sur-Marne sono città importanti. Il nome Champagne inizialmente non era ben accolto, poiché il termine Champagne (latino campania = campo, paesaggio aperto) si riferisce a un terreno sterile che serve solo come pascolo per le pecore.

La Champagne appartiene alla regione del Grand Est e confina con le regioni Hauts-de-France e Île-de-France a ovest e con la Bourgogne-Franche-Comté a sud. I principali fiumi della Champagne nascono nelle regioni montuose del margine orientale e attraversano la regione in modo approssimativamente parallelo, formando un ampio arco, prima più a nord e poi più a ovest. Da nord a sud, sono l'Aisne, la Marna, l'Aube e la Senna.

Champagne - Karte mit den Bereichen

Regione limitata della Champagne viticola

La "Région délimitée de la Champagne viticole" è stata definita per la prima volta nel 1908, i confini sono stati poi modificati nel 1911 e infine completati nel 1927. È composta da 20 aree, ognuna con un tipo di suolo o terroir abbastanza omogeneo. Queste sono suddivise in sei regioni: Côte de Champagne, Côte des Blancs, Côte des Bar, Montagne de Reims, Petit Morin et Grand Morin e Vallée de la Marne.

Trattato sullo Champagne

Gli articoli 274 e 275 del Trattato di pace di Versailles del 1919 erano noti come "Trattato sullo Champagne". Questi vietavano ai prodotti tedeschi di fregiarsi di denominazioni di origine straniere, come era consuetudine fino a quel momento. Ciò riguardava in particolare lo champagne e il cognac di produzione tedesca, che dal punto di vista francese erano denominati in modo fuorviante con il nome di regioni francesi. Da allora, questi prodotti sono stati etichettati come vino spumante e brandy. All'epoca, ciò non valeva al di fuori dell'area coperta dal trattato di pace, come nel caso di Shampanskoye per il vino spumante di Crimea.

Vigneti e varietà d'uva

I vigneti si estendono per 34.000 ettari, per lo più nei dipartimenti dell'Aisne, dell'Aube e della Marna, oltre ad aree più piccole nella Haute-Marne e nella Seine-et-Marne. All'interno di questa vasta area si trovano le piccole denominazioni Coteaux Champenois per i vini fermi non frizzanti e Rosé des Riceys per il famoso vino rosato. Le tre principali varietà autorizzate per lo Champagne sono il Pinot Noir (38%), il Pinot Meunier (33%) e lo Chardonnay (28%), che occupano il 99% dei vigneti. Le quattro varietà Arbane, Petit Meslier, Pinot Gris e Pinot Blanc sono anch'esse autorizzate per ragioni storiche, ma con 90 ettari di vigneto non hanno quasi alcuna importanza in termini di quantità.

Champagne - Châlons-en-Champagne  (Vallée de la Marne)

Échelle des crus

Con il sistema di classificazione Échelle des crus, introdotto nel 1920, i comuni vengono suddivisi in tre classi in base al tipo di suolo, alla posizione e al clima e, per alcuni vitigni, anche in base alla percentuale. La classificazione si applica poi all'intero comune (cioè a tutti i siti), con una distinzione tra varietà rosse e bianche in alcuni casi. In totale ci sono 320 comuni AOC, 261 dei quali sono semplicemente "sans cru" (80-89%). I siti migliori si trovano nei 17 comuni Grand Cru (100%) con 4.400 ettari di vigneti.

Si tratta della regione Montagne de Reims con i comuni di Ambonnay, Beaumont-sur-Vesle, Bouzy, Louvois, Mailly-Champagne, Puisieulx, Sillery, Tours-sur-Marne, Verzenay e Verzy, della regione Vallée de la Marne con il comune di Aÿ e della regione Côte des Blancs con i comuni di Avize, Chouilly, Cramant, Mesnil-sur-Oger, Oger e Oiry. I 42 comuni Premier Cru coprono 6.000 ettari di vigneti (dal 90 al 99%):

  • 99%: Mareuil-sur-Aÿ e Tauxières-Mutry
  • 95%: Bergères-lès-Vertus (uve bianche), Billy-le-Grand, Bisseuil, Chouilly (uve rosse), Cuis (bianco), Dizy, Grauves (bianco), Trépail, Vaudemanges, Vertus, Villeneuve-Renneville, Villiers-Marmery e Voipreux
  • 94%: Chigny-les-Roses, Cormontreuil, Ludes, Montbré, Rilly-la-Montagne, Taissy e Trois-Puits
  • 93%: Avenay-Val-d'Or, Champillon, Cumières, Hautvillers e Mutigny
  • 90%: Chamery, Coulommes-la-Montagne, Coligny (bianco), Cuis (rosso), Ecueil, Etréchy (bianco), Grauves (rosso), Jouy-lès-Reims, Les Mesneux, Pargny-lès-Reims, Pierry, Sacy, Sermiers, Tours-sur-Marne (bianco), Villedomange, Villiers-Allerand, Villiers-au-Noeuds e Vrigny.

La classificazione percentuale veniva utilizzata annualmente per calcolare i prezzi delle uve, monitorati dal CIVC (Comité Interprofessionnel du Vin de Champagne), determinando il prezzo delle uve Grand Cru (100%) e di tutte le altre in base alla loro percentuale. Oggi la determinazione del prezzo è lasciata al mercato, con il sistema dell'Échelle des crus che funge ancora da guida. Uno champagne Grand Cru può essere prodotto solo con uve al 100%, uno champagne Premier Cru solo con uve al 90%.

Tuttavia, i produttori raramente dichiarano il grado sull'etichetta delle Cuvée de Prestige, perché i vini provenienti da vigneti diversi vengono solitamente assemblati. La determinazione annuale del prezzo dell'uva, rigorosamente stabilita in base a questa classificazione, è stata abolita nel 1999, ma serve ancora come guida. Dei circa 19.000 viticoltori, la maggior parte fornisce le uve alle grandi case di Champagne, che detengono solo una piccola quota del 10%.

Verzenay - Vallée de la Marne
Tipo di suolo e clima

Il segreto della Champagne risiede soprattutto nel terroir, nel clima e nel méthode champenoise. Il terreno, noto come Craie à bélemnites, è costantemente gessoso e a tratti sabbioso. Le condizioni sono ideali per la produzione di spumanti, poiché le varietà di uva coltivate qui producono un vino base leggero, fine e acido. Il gesso permette alle radici di crescere molto in profondità nel terreno e immagazzina anche l'acqua. Questo crea anche le condizioni ideali per le cantine che attraversano il sottosuolo di Reims.

Anno dopo anno, queste hanno una temperatura ottimale e costante di 10-11 °C e un'umidità compresa tra il 70 e il 90%, molto importante per gli anni di invecchiamento. Ogni anno vengono prodotte circa 300 milioni di bottiglie di champagne. Sia lo Champagne che i vini fermi possono lasciare la regione della Champagne solo in bottiglia (niente cisterne, botti o altri contenitori). La lavorazione dei vini base dello Champagne al di fuori della zona delimitata è quindi impossibile o addirittura vietata dalla legge sul vino.

Mappa della Champagne: di DalGobboM¿!i? - Opera propria, CC BY-SA 4.0, Link
Châlons-en-Champagne: Par Rob & Lisa Meehan
originariamente pubblicato su Flickr come Champagne Vineyards, CC BY 2.0, Lien
Verzenay: Di Vassil - Opera propria, Pubblico dominio, Link

In questa sezione trovi
attualmente 166,853 Vini e 25,085 produttori, di cui 3,267 produttori classificati.
Sistema di valutazione find+buy Campioni per la degustazione Palinsesto editoriale

Eventi nelle tue vicinanze

PREMIUM PARTNER