wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Tenuta San Guido

Italia Toscana

Azienda vinicola Vini File 3
Nome: Tenuta San Guido
Anno di fondazione: 1940
Indirizzo: Indirizzo 57022 Bolgheri, Italia
Zona di produzione: Toscana
Ettari vitati: 90 ha
Proprietario: Nicolò Incisa della Rocchetta
Amministratore delegato: Carlo Paoli
Enologo: Nicolò Incisa della Rocchetta / Carlo Paoli
Telefono:
Fax:
Orari d'apertura:
08:30-12:30 and 14:30-18:00
Crea un nuovo bookmark per i vini di Tenuta San Guido. I vini attualmente degustati appariranno quindi sulla tua home page delle recensioni vini.

Dove posso comprare vini di Tenuta San Guido?

Cerca & Trova
Anno dopo anno, i vini di queste aziende sono tra i migliori in assoluto nel loro genere e sono quasi fuori concorrenza - e questo indipendentemente dalle annate. Tuttavia, anche i vini di base sono quasi sempre eccellenti. Non ci sono praticamente debolezze e difficilmente si trovano dei vini mediocri.
Tenuta San Guido
È molto raro (tranne che a Bordeaux) che il nome di un vino sia sinonimo di produttore e che il nome della cantina sia piuttosto sconosciuto. Un esempio è "Tenuta San Guido". La tenuta si trova a diec...

Vini degustati 10 Vini Mostra tutti

 
Trova una fonte d'acquisto per questo vino
0.75 l
2019 Bolgheri Sassicaia DOC
290.00 €
96+ WP - grande
Descrizione: Profondo, fermo e complesso, ancora chiuso, aroma di tabacco, erbe secche e leggermente cedro di bac...
 
Trova una fonte d'acquisto per questo vino
0.75 l
2020 Toscana IGT "Le Difese"
24.00 €
89 WP - molto buono
Descrizione: Aroma chiaro, leggermente nocciolato di bacche nere e rosse mature con un accenno di tabacco, fini n...
 
Trova una fonte d'acquisto per questo vino
0.75 l
2020 Toscana IGT "Guidalberto"
45.00 €
92 WP - eccellente
Descrizione: Naso chiaro, abbastanza profondo e lucido, ma ancora un po' chiuso, con aromi relativamente nobili d...
 
Trova una fonte d'acquisto per questo vino
0.75 l
2019 Toscana IGT "Guidalberto"
40.00 €
92 WP - eccellente
Traduci in Italiano Descrizione: Klarer, geschliffener Duft nach reifen schwarzen und etwas roten Beeren mit leicht tabakigen und tee...
 
Trova una fonte d'acquisto per questo vino
0.75 l
2018 Bolgheri Sassicaia DOC
190.00 €
95 WP - grande
Descrizione: Crostata, ferma e chiara, abbastanza profonda, aroma relativamente fresco di bacche nere e rosse con...
 
Trova una fonte d'acquisto per questo vino
0.75 l
2018 Toscana IGT "Guidalberto"
37.00 €
92 WP - eccellente
Descrizione: Aroma chiaro, saldamente intessuto, fine e levigato di bacche nere e un po' rosse con note di cilieg...

È molto raro (tranne che a Bordeaux) che il nome di un vino sia sinonimo di produttore e che il nome della cantina sia piuttosto sconosciuto. Un esempio è "Tenuta San Guido". La tenuta si trova a dieci chilometri dalla costa vicino al comune di Bolgheri, a sud di Livorno, nella regione italiana della Toscana. Qui si stabilì il marchese Mario Incisa della Rochetta (1899-1983), che proveniva da un'antica famiglia nobile dei tempi dell'impero romano. Aveva un background ereditario perché suo nonno Leopoldo Incisa aveva scritto una bibliografia sui più importanti vitigni italiani e internazionali dell'epoca.

SDassicaia - Tenuta San Guido

Come giovane studente di agricoltura a Pisa, il Marchese aveva già sognato di fare un "vino nobile", il punto di riferimento o modello per lui era Bordeaux. Così ha iniziato a sperimentare con i vitigni francesi. Nel 1944, il Cabernet Sauvignon fu piantato su un pendio sassoso sotto il castello di Castiglioncello. A quel tempo, questo era al di fuori di tutte le aree di coltivazione riconosciute. Un primo vino fu prodotto nel 1948, ma le annate furono bevute solo nella tenuta fino al 1960. Sono state conservate alcune casse di ogni annata. Attraverso degustazioni regolari, il Marchese ha notato che i vini diventavano sempre migliori.

Nel 1965, altri due vigneti sono stati piantati con Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc. Fu solo su insistenza di suo figlio Nicolò e del suo famoso nipote Piero Antinori, membro della già leggendaria famiglia vinicola fiorentina, che il Marchese si lasciò convincere a commercializzare il vino. La superficie originaria del vigneto di soli 1,6 ettari è stata ampliata a oltre 30 ettari sotto la gestione di Nicolò Incisa della Rocchetta. La produzione annuale è di circa 200.000 bottiglie. Il vigneto è diviso in quattro parcelle, queste sono Sassicaia, considerata la migliore, Aia Nuova e Quercione a 100 metri, e Castiglioncello a 350 metri sul livello del mare. Il Sassicaia in particolare è caratterizzato da un particolare tipo di suolo.

Sassicaia - 10 Jahrgänge von 1981 bis 1990

Il primo vino rosso chiamato "Sassicaia" dopo le molte pietre (Sassi) nei vigneti fu venduto nel 1968. Il vino, atipico per l'Italia di allora, fatto di Cabernet Sauvignon con un po' di Cabernet Franc, attirò immediatamente l'attenzione internazionale e divenne rapidamente un vino di culto. Per molti anni, tuttavia, è stato permesso solo di essere commercializzato come VdT (vino da tavola) perché le due varietà francesi non erano ammesse per i vini DOC. Oltre a Tignanello, è stato uno dei primissimi rappresentanti dei vini denominati successivamente Super Tuscans. In seguito, è stata introdotta una fermentazione a temperatura controllata in vasche d'acciaio e un invecchiamento in barrique francesi. Il vino fu inizialmente imbottigliato e commercializzato da Piero Antinori. Dopo la morte del padre, Niccolò Incisa della Rochetta trasferì l'imbottigliamento a Bolgheri negli anni '80.

Infine, nel 1994, è stato ammesso anche un vino rosso nella zona DOC Bolgheri, a cui il Sassicaia ha contribuito in modo significativo, oltre all'Ornellaia. Oggi Bolgheri Sassicaia, questo è in realtà il nome completo, è una zona DOC completamente indipendente, per la quale la classificazione DOCG è attesa quasi certamente in un prossimo futuro. È considerato tra i migliori vini rossi d'Italia, almeno alla pari con il Barolo, il Brunello di Montalcino o il Vino Nobile di Montepulciano.

Il Sassicaia è assemblato dalle due varietà Cabernet Sauvignon (almeno 80-85%) e Cabernet Franc (15-20%). La macerazione di due settimane avviene in vasche d'acciaio, dopo di che viene invecchiato per 18-24 mesi in barrique, un terzo delle quali nuove. Questo vino rosso dal colore rubino intenso ha un potenziale di conservazione di diversi decenni. Le annate particolarmente eccezionali sono il 1968, 1975, 1978, 1982, 1983, 1984, 1985, 1988, 1990, 1993, 1995 e 1997. Le due annate 1975 e 1985 sono addirittura esuberantemente chiamate vini del secolo. Il secondo e il terzo vino, invecchiati per 12 mesi, si chiamano "Guidalberto" e "Le Difese". L'azienda è membro della rinomata associazione di cantine familiari PFV (Primum Familiae Vini).

Di Lucarelli - Opera propria, CC BY-SA 3.0, Link

Tenuta San Guido Regioni: Italia Toscana
Uno dei migliori produttori del mondo
Membro Business Premium di wein.plus
In questa sezione trovi
attualmente 153,159 Vini e 24,004 produttori, di cui 2,374 produttori classificati.
Sistema di valutazione Fonti d'acquisto Campioni per la degustazione Palinsesto editoriale

Eventi nelle tue vicinanze