wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Heidsieck & Co. Monopole - Vranken

Francia Champagne

Azienda vinicola Vini
Nome: Heidsieck & Co. Monopole - Vranken
Zona di produzione: Champagne
Crea un nuovo bookmark per i vini di Heidsieck & Co. Monopole - Vranken. I vini attualmente degustati appariranno quindi sulla tua home page delle recensioni vini.
Oggi, ci sono tre diverse case di champagne a Reims che usano il nome Heidsieck nella loro ragione sociale. La storia complicata iniziò quando Florenz-Ludwig Heidsieck (1749-1828), di origine tedesca...

Vini degustati 4 Vini Mostra tutti

0.75 l
Champagne AOC Brut Blue Top
Traduci in Italiano Descrizione: Hefige und recht gemüsige Nase mit verhalten gelbfruchtigen Aromen und hellen floralen Nuancen. hefi...
0.75 l
Champagne AOC Grande Réserve Tête de Cuvée
15.99 €
Traduci in Italiano Descrizione: Hefiger Duft nach Zitronenzesten und angeschlagenen Äpfeln. Klar und zartfruchtig im Mund, wieder he...
0.75 l
Champagne AOC Blue Top
18.99 €
Traduci in Italiano Descrizione: Etwas gebrannte, hefige und leicht buttrige Nase nach angeschlagenen Äpfeln. Zitronig-apfelig im Mun...
0.75 l
Champagne AOC Brut "Bricout" Rosé
19.99 €
Traduci in Italiano Descrizione: Leicht hefiger und ein wenig holziger Duft nach roten Beeren und Äpfeln. Im Mund etwas fruchtig und...

Oggi, ci sono tre diverse case di champagne a Reims che usano il nome Heidsieck nella loro ragione sociale. La storia complicata iniziò quando Florenz-Ludwig Heidsieck (1749-1828), di origine tedesca della Westfalia, si stabilì a Reims nel 1777 e d'ora in poi si chiamò Florens-Louis Heidsieck. Poco dopo, sposò la figlia del ricco imprenditore tessile Nicolas Perthois. Già nel 1780, cominciò a produrre il suo vino e fondò la sua casa di champagne con suo figlio nel 1785. Nel 1785 fu ricevuto dalla regina Maria Antonietta (1755-1793). Quando il figlio del fondatore morì in giovane età, Florens-Louis Heidsieck prese tre dei suoi nipoti nell'azienda.

Heidsieck - Florens-Louis Heidsieck, Empfang bei Marie-Antoinette  und die 3 Etiketten

Il primo ad unirsi alla compagnia fu Henri-Louis Waldbaum nel 1795, seguito da Charles-Henri Heidsieck nel 1805 e Christian Heidsieck, fratello minore di Charles-Henri, nel 1808. La produzione si basava principalmente sulle vendite di tutte le corti principesche e reali europee dell'epoca, perché lo champagne era la bevanda molto popolare della classe dirigente. Poco prima che Napoleone (1769-1821) invadesse la Russia nel 1812, Charles-Henri Heidsieck iniziò una sensazionale trovata pubblicitaria. Ha annunciato che avrebbe viaggiato da Reims a Mosca su un cavallo bianco. Infatti, ha cavalcato a Mosca qualche settimana prima dell'esercito francese con diverse casse di champagne nel suo bagaglio di marcia.

Charles-Henri morì nel 1824, quattro anni prima di suo zio Florens-Louis Heidsieck. Suo figlio Charles Camille Heidsieck (1822-1893) fondò in seguito una delle tre case Heidsieck (vedi sotto). I nipoti rimasti hanno deciso di sospendere temporaneamente il commercio. Poco dopo, Henri-Louis Waldbaum e Christian Heidsieck hanno ricominciato a commerciare champagne. Poco dopo, quest'alleanza è andata in pezzi e i nipoti hanno preso strade diverse. Di conseguenza, si svilupparono tre società con il nome Heidsieck, il che significava che le controversie legali erano inevitabili. Quando Heidsieck Monopole celebrò il suo centenario nel 1885, ci furono problemi con Charles Heidsieck. Tuttavia, dato che Charles Heidsieck è stato successivamente fondato come Heidsieck Monopole e Piper-Heidsieck, la corte ha permesso che sia Heidsieck Monopole che Piper-Heidsieck si riferiscano al 1785. Tuttavia, la lunga disputa è stata sepolta da tempo.

Heidsieck & Co. Monopolo

Henri-Louis Waldbaum fondò la Waldbaum-Heidsieck & Co. nel 1834 insieme a suo cognato Auguste Heidsieck. Dopo la morte di Auguste Heidsieck nel 1870, la casa commerciò sotto diversi nomi come Veuve Heidsieck e Luling, Goulden & Co. fino al 1910. Nel 1923, Edouard Mignot la comprò e il nome Heidsieck&Co. Monopole fu consolidato. L'azienda è stata gradualmente rilevata dalla casa di Champagne Mumm fino al 1985 e poi acquistata dall'impero Vranken nel 1998. I vigneti coprono 110 ettari con prevalenza di Pinot Noir nei rinomati siti di Ambonnay, Bouzy, Verzenay e Verzy. Per inciso, l'ultimo mulino a vento della Champagne si trova nei vigneti Heidsieck di Verzenay su una collina chiamata Mont Boef. Lo champagne senza tempo "Blue Top" è assemblato da 70% Pinot Noir, 20% Chardonnay e 10% Pinot Meunier. Le marche dolci "Red Top" (sec) e "Green Top" (demi-sec), così come il "Rosé Top" hanno la stessa miscela. La cuvée de prestige si chiama "Diamant Bleu Vintage", composta dal 50% ciascuno di Pinot Noir e Chardonnay dei migliori Grand Crus. Ogni anno vengono prodotte circa due milioni di bottiglie.

Heidsieck (Heidsieck Monopole) - Flaschen im Schiffswrack und Flasche Blue Top

Nel 1998, 50 casse (contenenti 3.000 bottiglie) della marca "Heidsieck-Monopole - Goût Américain" dell'annata 1907 sono state recuperate dal relitto della nave svedese "Jönköping". La goletta fu affondata da un sottomarino tedesco nel Mar Baltico durante la prima guerra mondiale nel 1916. Il carico di 4.000-5.000 bottiglie di champagne, vino e liquori era stato destinato allo zar russo Nicola II (1868-1918) (per inciso, la corte dello zar russo ordinava circa 400.000 bottiglie di champagne da Heidsieck Monopole ogni anno). Le preziose bottiglie sono state conservate per 82 anni ad una profondità di 64 metri e quindi ad una pressione esterna enormemente alta a quattro gradi Celsius. Grazie a queste condizioni ottimali di conservazione, lo champagne dal colore dorato con 12,35% di alcol in volume e un dosaggio dolce di 42,35 g/l ha dimostrato di essere eccellente in una degustazione da parte di degustatori rinomati. Questo fa di questo champagne uno dei vini più antichi del mondo che è ancora piacevole. In un'asta a Mosca, una bottiglia di champagne di questo ritrovamento ha raggiunto l'incredibile prezzo di 224.000 euro, rendendola uno dei vini più costosi del mondo.

Piper-Heidsieck

Anche Christian Heidsieck (+1835) fondò una società nel 1834 e commerciò con il marchio "Heidsieck". Dopo la sua morte, avvenuta appena un anno dopo, la casa fu gestita dalla sua vedova e divenne nota come "Veuve Heidsieck". Nel 1837, sposò suo cognato Henri-Guillaume Piper (+1870), un pronipote del fondatore di Heidsieck, Florens-Louis Heidsieck. Dal 1845, il nome Piper-Heidsieck è stato utilizzato, anche se il marchio Heidsieck è stato mantenuto in parallelo. Allo stesso tempo, il già citato Charles Camille Heidsieck entrò nell'azienda, ma se ne andò di nuovo e fondò la sua propria azienda (vedi sotto). Henri Piper ha lasciato in eredità l'azienda a Jean-Claude Kunkelmann. Questa famiglia era già stata coinvolta nell'azienda nei primi tempi della dinastia Heidsieck. Per qualche tempo, la casa operò sotto il nome di Kunkelmann & Cie. Attraverso il matrimonio, l'azienda entrò finalmente in possesso della famiglia Suarez d'Aulan. Dal 1988, la proprietà comprende anche Piper Sonoma in California. Nel 1989, la casa è stata acquisita da Rémy Martin. Infine, nel 2011, è stata acquistata (con Charles Heidsieck) dalla società Societe Europeenne de Participations Industrielles (EPI) per 410 milioni di euro.

Heidsieck (Piper-Heidsieck) - Henri-Guillaume Piper und Frau, Jean Suarez d’Aulan

Con il tempo, l'azienda divenne il fornitore della corte di 17 famiglie reali. Il leggendario maestro di cantina Daniel Thibault (1947-2002) ha contribuito all'alta qualità dei prodotti in tempi più recenti. A proposito, era anche responsabile degli champagne di Charles Heidsieck. Per inciso, Piper-Heidsieck è stata la prima casa di champagne a utilizzare le giropalette per la colmatura. I prodotti sono caratterizzati principalmente dal Pinot Nero. La Cuvée de Prestige prende il nome dal fondatore "Florence-Louis". Un altro prodotto di punta è la mono cuvée "Rare". Questo champagne d'annata è assemblato da circa il 70% di Pinot Noir e circa il 30% di Chardonnay provenienti da vigneti preziosi. Quasi cinque milioni di bottiglie vengono prodotte ogni anno, una gran parte delle quali viene esportata in Belgio, Germania, Inghilterra, Italia e Stati Uniti. Piper-Heidsieck era anche lo champagne preferito della star di Hollywood Marilyn Monroe (1926-1962). Ha osservato che un bicchiere di esso riscaldava piacevolmente il suo corpo. L'azienda produsse anche un tabacco da masticare al gusto di champagne per il mercato statunitense, che ebbe un enorme successo per decenni. In treno, si può visitare una parte dei 12 km di cantine di gesso.

Charles Heidsieck

Charles Camille Heidsieck (1822-1893) sposò una signora della famiglia della casa di champagne Henriot, cioè Amélie Henriot, come aveva fatto suo padre. Poco dopo, lasciò Piper-Heidsieck e fondò una società chiamata Charles Heidsieck con suo cognato Ernest Henriot (1826-1890) nel 1851. Heidsieck, che divenne famoso come "Champagne Charlie", era un appassionato cacciatore. Nel 1857, si recò per la prima volta negli Stati Uniti per cacciare e anche per promuovere il suo champagne. In poco tempo, ha venduto lì le prime 300.000 bottiglie di champagne. Con i suoi modi colti e il suo fascino straordinario, divenne rapidamente popolare nei migliori circoli e, come "Champagne Charlie", parte integrante della scena dell'alta società di New York. Durante la guerra civile americana (1861-1865), fu sospettato di essere una spia dagli stati del Nord e imprigionato per sette mesi. Verso il 1870, un musical di George Leybourne "Champagne Charlie" fu un grande successo e nel 1989 la sua vita fu filmata con Hugh Grant. Charles-Eugène Heidsieck prese il comando nel 1871. Il co-fondatore Ernest Henriot se ne andò nel 1875 per dedicarsi alla propria azienda di champagne.

Heidsieck - Charles Heidsieck, Champagne-Charlie Filmplakat und Flasche

Nel 1976, Henriot e Charles Heidsieck furono fuse e Joseph Henriot (1936-2015), un discendente dell'allora co-fondatore Ernest Henriot, prese il controllo di entrambe le aziende. Fino al 1985, a differenza delle altre due aziende Heidsieck, la gestione è rimasta all'interno della famiglia. Jean-Marc Heidsieck è stato l'ultimo direttore della casa prima che fosse acquistata da Rémy Martin (Rémy Cointreau). Il nuovo maestro di cantina Daniel Thibault ha proposto di fare a meno di una gran parte della produzione di champagne per alcuni anni per poter sviluppare grandi quantità di vini di riserva. Questa misura è stata un successo completo. Thibault ha introdotto il termine mise en cave per gli champagne senza vino, che indica l'anno di imbottigliamento sull'etichetta. I vigneti di proprietà della tenuta coprono 60 ettari. La cuvée de prestige si chiama "Blanc des Millénaires" da 100% Chardonnay (foto a destra). Questo Millésime (champagne d'annata) ha sostituito il suo predecessore "Champagne Charlie" nel 1990. Circa 3,5 milioni di bottiglie di champagne vengono prodotte ogni anno. L'azienda è stata acquistata nel 2011 (con Piper-Heidsieck) da Societe Europeenne de Participations Industrielles (EPI) per una cifra che si dice sia di 410 milioni di euro.

Immagini di ritratto: Piper-Heidsieck
Bottiglie Heidsieck & Co Monopole: © VRANKEN-POMMERY
Charles Camille Heidsieck: Wikipedia, Dominio Pubblico, Link
Champagne Charlie: Uso corretto, Link

Heidsieck & Co. Monopole - Vranken Regioni: Francia Champagne
In questa sezione trovi
attualmente 154,740 Vini e 24,126 produttori, di cui 2,472 produttori classificati.
Sistema di valutazione Fonti d'acquisto Campioni per la degustazione Palinsesto editoriale

Eventi nelle tue vicinanze